Magis

Magis_icon

1976 Magis viene fondata. 1984 È stato l’anno della scaletta Step, un progetto di Andries e Hiroko Van Onck. Snobbata alla sua prima uscita perché una scaletta non va immessa nel circuito dei negozi di arredamento, ma in quello dei negozi di articoli casalinghi. Le cose poi sono andate come sono andate, la scaletta Step ha riscosso un grandissimo successo proprio dentro i negozi di arredamento. È stato il primo prodotto a caricare le batterie di Magis, sia dal punto di vista del design, sia dal punto di vista della cassa. In vent’anni ne sono state prodotte un milione. Oggetto superimitato anche da aziende di alto lignaggio. 1994 È stato l’anno di Bottle, il primo progetto di Jasper Morrison per Magis, un oggetto che ha dato lustro a Magis collezionando moltissimi premi di design e guadagnandosi un posto nelle collezioni permanenti di molti musei delle arti contemporanee, come il MoMa di New York, il Victoria and Albert Museum di Londra ecc. 1994 È stato anche l’anno dello sgabello Lyra di Design Group Italia. Lyra ha superato a pieni voti l’esame più severo, che è quello del mercato, diventando il più longevo bestseller di Magis. 1996 È stato l’anno del Bombo di Stefano Giovannoni. Uno straordinario successo commerciale sul piano internazionale, tuttora vivissimo. Oggi Bombo è un’icona, ha creato uno stile. È supercopiato e superimitato. Ma il Bombo resta il Bombo. Le sue copie un’altra storia, un altro capitolo che non è un capitolo di creatività e design. 2000 È stato l’anno dell’Air-Chair di Jasper Morrison, un progetto avanzato sul piano tecnologico, la prima monoscocca al mondo concepita in air-moulding. Sarà sicuramente un classico di domani. 2001 È stato l’anno di Magis Dog House, la cuccia per cani di Michael Young. Un successo. Ma, non tanto sul piano commerciale, quanto piuttosto sul piano della risonanza mediatica che fu forte. 2003 È stato l’anno della Chair_One di Konstantin Grcic. Un progetto fortemente innovativo. Rappresenta un esempio moderno di impiego della pressofusione di alluminio. Il suo disegno è lasciato più al vuoto che al pieno con conseguente economia di materiale. Ottimamente accolta dal mercato e dalla critica. 2004 È stato l’anno di Me Too, una collezione di oggetti e mobili per bambini dai due ai sei anni. Un’operazione condotta e gestita attraverso designer che sanno pensare con la testa dei bambini. 2005 È stato l’anno della famiglia Striped dei fratelli Bouroullec in poliammide trasparente, ma è stato anche l’anno dello sgabello Déjà-vu in pressofusione di alluminio lucido. Entrambi testimoniano la costante ricerca di materiali e forme diverse. 2006 Magis ha presentato al Salone del Mobile 21 nuovi progetti, forse il miglior raccolto annuale che Magis abbia mai fatto in trent’anni di attività, a conclusione di un ciclo progettuale di circa tre anni. Da ricordare uno fra tutti la sedia Chair First di Stefano Giovannoni, che segna un primato nell’air-moulding (da qui il nome First): lo svuotamento del telaio non è semplicemente applicato a volumi con ridotta sezione tubolare, bensì a volumi estesi e complessi come l’intero sedile e schienale. 2007 Magis ha presentato vari progetti al Salone del Mobile, tra cui due tavoli molto particolari: Piggyback, un progetto coltivato con il giovane architetto inglese Thomas Heatherwick. Due tavoli rettangolari della stessa misura in uno, che possono essere utilizzati sovrapposti uno sull’altro, quindi come un tavolo solo, oppure accostati l’uno all’altro dando così vita a configurazioni non ammesse dal normale tavolo allungabile (grazie al disegno dei bordi dei piani), oppure come due tavoli separati. Déjà-vu Table, il primo tavolo allungabile di Magis, ben disegnato dal designer giapponese Naoto Fukasawa, che ha lavorato insieme ai tecnici dell’azienda dando vita ad un tavolo davvero di alta qualità, con un meccanismo di apertura e ritorno fluido che allo stesso tempo, quando il tavolo è chiuso, non lascia intuire che si tratta di un tavolo allungabile. 2008 E’ stato l’anno della Steelwood Family dei fratelli Bouroullec, una collezione realizzata in lamiera di acciaio e massello di faggio e costituita da una sedia, da un sistema di tavoli e da un sistema di librerie, che in un certo qual modo rompe le regole dell’arredo ufficio, introducendovi uno stile caldo, domestico, molto "friendly". In particolare, Steelwood Chair non può non essere considerata e apprezzata per i suoi contenuti tecnici: per ottenere infatti la curvatura finale dello schienale in lamiera è stato necessario elaborare ben dieci fasi successive nel processo di stampaggio. 2009 E’ stato l’anno dell’uscita sul mercato dei prodotti nati dalla collaborazione - iniziata ben 7 anni prima - tra Magis e il mito del design francese Pierre Paulin (scomparso proprio nel giugno 2009): Flower ed Elysée. Eugenio Perazza ha incontrato per la prima volta Pierre Paulin nel 2002 a casa sua nelle Cévennes, dove viveva dopo aver lasciato Parigi e la sua attività di designer. Ed è riuscito a convincerlo a svilupparle un progetto di design per Magis, utilizzando queste parole: "Non è Pierre Paulin che ha bisogno del design, ma è il design che ha ancora bisogno di Pierre Paulin!" Da questa collaborazione sono venuti dunque alla luce: la poltroncina Flower in policarbonato stampato ad iniezione, disponibile in tre diverse finiture con cuscini in tessuto e pelle di moltissimi colori ed Elysée, una libreria modulare sviluppata a partire dal progetto della libreria che Pierre Paulin aveva disegnato per il palazzo dell’Eliseo negli anni ’70, quando era stato incaricato dal Presidente della Repubblica Francese di curare gli arredi delle sale ricevimento del Palazzo. 2010 Tante le novità presentate da Magis al Salone del Mobile di Milano. Tra queste il ritorno di Magis agli accessori, con l’appendiabiti Four Leaves e il portaombrelli Poppins del duo Barber & Osgerby e con gli specchi Déjà-vu Mirrors e gli orologi da parete Tempo e Cuclock di Naoto Fukasawa. Il 2010 è segnato anche dal grande rientro nel team Magis di Marcel Wanders, di cui sono stati presentati ben tre progetti (le sedie Cyborg, Troy e Sparkling). Dopo tanti anni di lavoro è uscito anche il primo progetto di Tom Dixon per Magis, la sedia Mesh, realizzato in maglia metallica. Con questo Salone sono entrati a far parte della grande squadra Magis anche Jaime Hayon e Martino Gamper, impegnati – assieme a Jerszy Seymour - nel rilancio del tondino (rispettivamente con le sedie Piña, Vigna e Flux). Da segnalare inoltre il lancio di Spun di Thomas Heatherwick, una seduta roteante in polietilene con cui il designer ha portato una svolta sorprendente nell’arredo di design convenzionale, dando vita ad una sedia funzionale ottenuta da un profilo singolo ruotato di 360°. Nuovi prodotti anche dai fratelli Bouroullec (i tavoli Baguettes e Central e Steelwood Stool e Steelwood Coat Stand), da Stefano Giovannoni (la sedia Murano Vanity Chair e il tavolo allungabile Vanity) e da Konstantin Grcic (la sedia Venice) con i quali Magis collabora ormai da moltissimi anni, nonché la riedizione di due pezzi storici di Marc Berthier per Magis, la sedia Aviva e il tavolo Teatro.

Magis_image
  • ARCHETOY  NEW YORK TAXI
    ARCHETOY NEW YORK TAXI
    Magis
    92.00 € (incl.VAT)
  • ARCHETOY AUTO POLIZIA
    ARCHETOY AUTO POLIZIA
    Magis
    89.00 € (incl.VAT)
  • ARCHETOY AUTO SPORTIVA
    ARCHETOY AUTO SPORTIVA
    Magis
    83.00 € (incl.VAT)
  • ARCHETOY AUTO CON CARAVAN
    ARCHETOY AUTO CON CARAVAN
    Magis
    137.01 € (incl.VAT)
  • ARCHETOY CAR 1
    ARCHETOY CAR 1
    Magis
    84.00 € (incl.VAT)
  • CHAISE LONGUE TRAFFIC
    CHAISE LONGUE TRAFFIC
    Magis
    3,299.42 € (incl.VAT)
  • PORTAOMBRELLI POPPINS
    PORTAOMBRELLI POPPINS
    Magis
    90.76 € (incl.VAT)
  • CHAIR ONE GIREVOLE
    CHAIR ONE GIREVOLE
    Magis
    556.67 € (incl.VAT)
  • LIBRERIA COSINO
    LIBRERIA COSINO
    Magis
    179.47 € (incl.VAT)
  • PANCA FOLLY
    PANCA FOLLY
    Magis
    3,145.78 € (incl.VAT)
  • pila chair magis bouroulec
    PILA CHAIR CONF. 2 PZ
    Magis
    423.47 € (incl.VAT)
  • VANITY TABLE ALLUNGABILE
    VANITY TABLE ALLUNGABILE
    Magis
    2,159.71 € (incl.VAT)
  • VANITY TABLE 90X180
    VANITY TABLE 90X180
    Magis
    1,466.01 € (incl.VAT)
  • VANITY TAVOLO 80X140
    VANITY TAVOLO 80X140
    Magis
    1,222.01 € (incl.VAT)
  • 360 CASSETTIERA
    360 CASSETTIERA
    Magis
    423.47 € (incl.VAT)
  • 360 TABLE
    360 TABLE
    Magis
    1,653.55 € (incl.VAT)
  • MURANO VANITY SEDIA
    MURANO VANITY SEDIA
    Magis
    320.63 € (incl.VAT)
  • VANITY CHAIR NERO
    VANITY CHAIR NERO
    Magis
    306.51 € (incl.VAT)
  • SEDIA VANITY CHAIR BIANCO
    SEDIA VANITY CHAIR BIANCO
    Magis
    306.51 € (incl.VAT)
  • PIPE SGABELLO LUCIDO
    PIPE SGABELLO LUCIDO
    Magis
    390.29 € (incl.VAT)
  • PIPE SGABELLO
    PIPE SGABELLO
    Magis
    266.18 € (incl.VAT)
  • PIPE CHAIR (conf.ne 2 pezzi)
    PIPE CHAIR (conf.ne 2 pezzi)
    Magis
    239.96 € (incl.VAT)
  • PASO DOUBLE SGABELLO
    PASO DOUBLE SGABELLO
    Magis
    395.24 € (incl.VAT)
  • VIGNA TABLE ROTONDO
    VIGNA TABLE ROTONDO
    Magis
    798.55 € (incl.VAT)
  • PINA SEDIA
    PINA SEDIA
    Magis
    568.67 € (incl.VAT)
  • TROY CHAIR SU SLTTA SD1383
    TROY CHAIR SU SLTTA SD1383
    Magis
    254.08 € (incl.VAT)
  • TROY SEDIA SU SLTTA SD1385
    TROY SEDIA SU SLTTA SD1385
    Magis
    290.38 € (incl.VAT)
  • TROY SEDIA SD385
    TROY SEDIA SD385
    Magis
    254.08 € (incl.VAT)
  • TROY SEDIA SD383
    TROY SEDIA SD383
    Magis
    217.78 € (incl.VAT)
  • CHAIR FIRST IN LEATHER
    CHAIR FIRST IN LEATHER
    Magis
    529.35 € (incl.VAT)
  • TABLE FIRST RETTANGOLARE
    TABLE FIRST RETTANGOLARE
    Magis
    623.10 € (incl.VAT)
  • TABLE FIRST ROTONDO
    TABLE FIRST ROTONDO
    Magis
    703.77 € (incl.VAT)
  • PIZZA TABLE
    PIZZA TABLE
    Magis
    139.15 € (incl.VAT)
  • TEMPO OROLOGIO DA PARETE
    TEMPO OROLOGIO DA PARETE
    Magis
    80.67 € (incl.VAT)
  • TOPSY THE WILD BUNCH TAVOLO
    TOPSY THE WILD BUNCH TAVOLO
    Magis
    350.87 € (incl.VAT)
more 91 ideas, show other 50